Proclamati i vincitori del 3° Contest 2019 dedicato all’estate.

Si è concluso con la proclamazione dei vincitori il 3° dei 4 Contest Dyaphrama del 2019 dal titolo “Una vita in vacanza” e che aveva come tema l’estate “Il momento più atteso, vissuto e osservato”. L’iniziativa invitava a raccontare, attraverso una singola foto, la stagione più attesa dell’anno.

Il concorso si svolge in collaborazione con Photo Express Di Pirri Salvatore, negozio di fotografia in Via Mariano IV D’Arborea n°9 in Oristano, presso il quale potranno essere spesi i buoni spesa in palio.

La giuria composta da Valentina Sinis, Alessandra Chergia e Simone Sechi, tutti fotografi professionisti, ha valutato e scelto tra i 22 autori in concorso, ai quali va un grande ringraziamento per aver arricchito la competizione mettendosi in gioco con le loro opere. Scoprite chi sono e le loro fotografie attraverso questo breve filmato:

 

Nella giornata di ieri, mercoledì 30 ottobre, alla presenza di autori e giuria (Valentina Sinis in diretta Skype da Baghdad) si è svolta la cerimonia di proclamazione che ha visto premiati i seguenti autori:

Daniela Mancastroppa > 1° Classificata, vince un buono spesa da 100€ e l’accesso alla finale di partecipazione al titolo di “Foto dell’anno 2019”. 

La giuria ha motivato: Questa foto ci racconta una storia di generazioni che condividono, anche se apparentemente divisi, una giornata estiva insieme. E’ una foto incredibilmente semplice, che non ha bisogno di alcun effetto speciale e potrebbe essere una scena di un film. Ma di quale film? Sicuramente un film sulla famiglia. Il bambino sembra guardare l’anziano, il suo avvenire. L’anziano non si volta, come se fosse disinteresato sia al futuro, rappresentato dal bambino, che al proprio passato. E la bambina sembra aver compreso tutto intimamente, senza nemmeno aver bisogno di voltarsi. E’ un momento magico. Familiare. Semplicemente perfetto. Una foto che non potrà fare altro che invecchiare benissimo. Ed una foto bellissima. Fotografo consigliato per approfondire: Chien-Chi Chang.

Daniela Mancastroppa – Una vita (intera) in vacanza.

Francesco Manunta > 2° Classificato, vince un buono spesa da 50€ e l’accesso alla finale di partecipazione al titolo di “Foto dell’anno 2019”.

La giuria ha motivato: Questa fotografia è una fotografia che giustappone diversi elementi. Il bambino in rapporto con la pianta, l’uomo e il cigno-salvagente, il segnale stradale. E’ una foto equilibrata che lascia lo spazio della discesa dell’uomo. L’unico elemento debole è che è stata scattata con un teleobiettivo e quindi si è un po’ esterni a quello che sta accadendo. Il mio consiglio è quindi quello di avvicinarsi il più possibile come diceva il grande fotografo Robert Capa: ‘Se le vostre foto non sono abbastanza buone, non siete abbastanza vicino.’. Vicino sia in termini di spazio che in termini di intimità nei confronti della realtà che si sta fotografando. Fotografo consigliato per approfondire: Alex Webb.

Francesco Manunta

Emma Atzeni > 3° Classificata, vince un buono spesa da 25€ e l’accesso alla finale di partecipazione al titolo di “Foto dell’anno 2019”.

La giuria ha motivato: Una foto molto bella, semplice, statica ma che vive grazie al colore. E’ una foto propriamente a colori. Il grande fotografo Franco Fontana, per spiegare la fotografia a colori nei suoi workshop, prende una pallina rossa e la posa su una superficie bianca. La foto vive per il colore rosso. Esattamente come in questo caso, una foto piena di colore e in qualche modo un po’ nostalgica, di un mondo che esiste sempre di meno. Secondo me, un editing un po’ più desaturato, magari vicino alla pellicola, avrebbe donato ulteriormente un effetto nostalgico a questa bellissima fotografia. Fotografo consigliato per approfondire: Luigi Ghirri.

Emma Atzeni

Massimo Casula > Menzione d’onore, vince l’accesso alla finale di partecipazione al titolo di “Foto dell’anno 2019”.

La giuria ha motivato: E’ una bella foto composta con creatività. Tuttavia la fotografia funziona sempre per estremi: meglio avere un soggetto solo oppure se si vogliono mettere molti soggetti, è sempre meglio riempire il più possibile la scena. In questo caso ci sono un po’ di zone un po’ ‘morte’ specialmente al centro del fotogramma. E questo purtroppo toglie un po’ di qualità ad una foto comunque bellissima. Fotografo consigliato per approfondire: Martin Parr.

Massimo Casula

Eleonora Porta > Menzione d’onore, vince l’accesso alla finale di partecipazione al titolo di “Foto dell’anno 2019”.

La giuria ha motivato: Una foto statica ma con un movimento molto chiaro. Le due critiche sono che la fotografia ha un po’ troppo poco respiro, sarebbe stato bello avere più spazio negativo nel cielo e che la qualità della luce non è ottima. E’ una luce bella ma non favolosa, quindi la qualità cromatica non è superlativa. Quando si scatta a colori si deve sempre prestare grande attenzione alla qualità cromatica. E la qualità cromatica deriva dalla luce. Nel complesso comunque una foto molto bella. Fotografo consigliato per approfondire: Franco Fontana.

Eleonora Porta

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: